Leggi i nuovi documenti nella library!

BLOG

Perché io no

il blog di stefano Oct 11, 2021

Non ho nessuna difficoltà ad ammettere che potrei aver torto. Sarà a causa di un’educazione sbagliata, di letture fuorvianti, di un’indole inadatta: chissà. Il fatto è che io ho sempre provato repulsione nei confronti di chi deraglia dal binario della legalità e, più ancora, della legittimità: due concetti che non sempre coincidono e a volte si allontanano reciprocamente fino a distanze siderali. Questo non toglie che io possa trovare inutili, stupide, addirittura criminali certe imposizioni spacciate come dettati di legge, ma, fino a che quelle esistono e, indipendentemente da qualunque considerazione, hanno vigore, io ubbidisco.

Quasi ogni giorno c’è chi mi telefona o mi scrive, magari facendomi contattare da qualcuno che millanta particolari entrature, per indurmi a partecipare a manifestazioni di piazza volte a protestare contro una situazione su cui credo sia inutile ripetere la mia opinione espressa...

leggi tutto...

Sapienti sberleffi

il blog di stefano Oct 07, 2021

La Nuova Scienza si guarda allo specchio e, ammantata di pudibonda modestia, si ammira: “O quanta species!” avrebbe scritto Fedro. Invero, oggettività vuole che ci troviamo al cospetto di qualcosa di mirabile: in un batter d’occhio la Nuova Scienza ha partorito i vaccini che stanno sconfiggendo il virus più letale della storia planetaria.

Riservata ed umile com’è, la Nuova Scienza non mena vanto di tutti gli effetti benefici che i suoi figlioletti regalano all’umanità. Uno, mai menzionato neppure dagli/dalle sex symbol che ci ammaestrano in tibbù, è l’incremento vistoso del quoziente intellettivo di chi, saggiamente, si presta all’inoculazione del prodigioso preparato.

Ora, con la prudenza dovuta, si stanno riaprendo gli stadi, dove la prudenza è rappresentata da una robusta limitazione al numero degli spettatori. Questo perché la Nuova Scienza sa che il virus non colpisce se non dopo...

leggi tutto...

In articulo (33) mortis

il blog di stefano Oct 06, 2021

Non è raro sentire qualcuno che crede di ribattere in modo conclusivo a chi pone domande che coinvolgono la medicina con un “Lei non è medico e, dunque, non può parlare.” Se si voleva una testimonianza chiara di debolezza, eccola arrivata.

Chi pronuncia quella frase non solo assurdamente ridicola ma mortificante per tutta la classe medica dà una dimostrazione inequivocabile di arroganza e di vuoto culturale. Chi pronuncia quella frase non ha idea di che cosa significhi il concetto di scienza e di quali siano i suoi pilastri, uno dei quali è il confronto, senza cui chiamare in causa la scienza è insensato. Chi pronuncia quella frase e invoca, purtroppo ottenendola, la violenza per evitare il confronto non conosce nemmeno la Costituzione che all’articolo 33, giusto all’esordio, recita testualmente “L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento.”

Mi pare evidente che l’idea di...

leggi tutto...

Le leggi ingiuste

il blog di stefano Oct 01, 2021

“La legge è ingiusta: non rispettiamola!”

Se le parole possono variare, il succo del pensiero e dell’incitamento di una parte della popolazione è questo.

Accade relativamente spesso che mi s’interroghi sull’idea e si resti sconcertati e occasionalmente delusi quando io rispondo con ciò che ho sempre affermato da che ho l’uso della ragione: la legge va rispettata. Lo affermo perché questo è il mio pensiero e questa è la mia indole.

Certo, tutti hanno il diritto di criticare qualunque disposizione e dettato, e l’articolo 21 della Costituzione non può lasciare dubbi in proposito, ma fino a che quella legge che nel caso particolare dispiace è in vigore non ci devono essere discussioni: la si rispetta.

Per semplificare, pensate allo sport, vale a dire una rappresentazione giocosa delle tenzoni che caratterizzano la società umana. Immaginate che sia in corso una partita di calcio e che...

leggi tutto...

Per favore, fermatevi!

il blog di stefano Sep 30, 2021

Per favore, fermatevi!

Egregi politici che sedete al comando di questo paese, non è mia intenzione entrare in discussioni sulle motivazioni che vi hanno spinto e vi stanno spingendo in accelerazione verso una meta da cui sarà molto arduo ritornare.

Controllare l’informazione è un’arma potente, ma la sua efficacia scema nel tempo perché la verità, alla fine, viene inevitabilmente a galla. E certo voi non ignorate che da quel venire a galla non è raro che s’inneschino reazioni violente, difficili da controllare.

I camionisti che viaggiano lenti ostacolando il traffico sono appena un piccolo segnale. Le migliaia di persone che si radunano e sfilano senza che i mezzi di cosiddetta informazione ne facciano cenno sono un altro segnale. Le censure attuate su Internet sono ancora un altro. Vi prego: non ignorateli! Non lasciate che qualcuno cominci a mettere in scena la triste tradizione delle vetrine spaccate, dei negozi...

leggi tutto...

Gli eroi dell'informazione

il blog di stefano Sep 29, 2021

Sulla porta del laboratorio campeggia in bella vista, in caratteri stampatelli e in rosso, la scritta “SI RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO”. Senza che ci si possa sorprendere, difficilmente passa un giorno senza che qualcuno, del tutto indifferente a quell’avviso evidentemente affisso a scopo decorativo, si attacchi al campanello accampando il diritto inalienabile non solo di entrare, ma di fare salotto con me. Meglio se a partecipare c’è anche mia moglie. Gli argomenti sono, ovviamente, i soliti, quelli, cioè, di cui ho scritto e detto pubblicamente innumerevoli volte, la pretesa che io trovi un escamotage per sottrarsi al trattamento sperimentale ormai diventato rituale, che riveli il segreto per eliminare gli effetti collaterali del cosiddetto vaccino o altre amenità consimili. Vabbè: ormai contro i fastidi di queste patologie psicosociali sono immunizzato.

L’altro ieri, però, a scampanellare alle 14 non era qualche...

leggi tutto...

Pappagalli di stato

il blog di stefano Sep 23, 2021

In poche ore un quotidiano cartaceo e uno on-line mi hanno onorato della loro attenzione.

Da una parte una ragazzotta scrive e il giornale pubblica che io propongo di curare il Covid con curcuma e zenzero, cosa di cui io non ero al corrente. Dall’altra apprendo di essere stato denunciato dai “miei” infermieri. Impossibile non ringraziare questi eroi dell’informazione moderna grazie ai quali apprendo notizie su me stesso di cui pure non ero al corrente. Come è avvenuto in tante altre circostanze, compresa quella dell’acrobatica denuncia ricevuta dal club autodefinito Patto Trasversale per la Scienza. In quel caso, quell’onorevolissimo consesso di simpatici dilettanti eredi del Circolo Pickwick ebbe sì a pubblicare un testo, in verità piuttosto mal scritto (ma è meglio essere genuini piuttosto che alfabetizzati), ma il magistrato lo archiviò pudicamente per ragioni che non credo sia necessario sottolineare.

...

leggi tutto...

Siamo tutti indifesi

il blog di stefano Sep 21, 2021

Senza tirare in ballo Cesare Lombroso ma, molto banalmente, il direttore di un giornale un tempo prestigioso che sta precipitando a livelli sconsolanti, e qualche magistrato che abbia voglia di fare il mestiere per cui i contribuenti lo pagano, invito chi ha stomaco per farlo a leggere le esternazioni di tale Cazzullo.

Il sunto si può leggere andando a https://www.affaritaliani.it/politica/cortei-novax-cazzullo-sul-corrierespera-nel-pestaggio-della-polizia-a-cavallo-758526.html, ed è qui che un amico mi ha segnalato l’evento.

Ammetto la mia ignoranza: io quel signore non l’avevo mai sentito nominare, non ho idea di quale sia il suo livello d’istruzione, quale il suo quoziente intellettivo, né ho idea di che cosa abbia capito di concetti quali democrazia, legalità, scientificità, e, in generale, non ho idea di che cosa abbia capito della vita. Non perdo tempo ad indagare: non ne vale la pena. E nemmeno perdo tempo con il...

leggi tutto...

Quanto è legale il green pass?

il blog di stefano Sep 20, 2021

Basta accendere la magica TV, entrare in uno dei tanti siti Internet o sfogliare un giornale per essere “informati”.

Se ho chiuso il participio passato tra virgolette è perché il verbo informare ha acquisito un significato che sfugge alla sua definizione reale, e proprio sulla base di quel nuovo significato milioni di persone sono state convinte di una serie di menzogne, fino ad essere indotte a delinquere.

Per legge, della legge non è legale essere ignoranti. Ma come è possibile non esserne ignoranti se ignoranti sono non di rado i legislatori stessi, tanto da dover aspettare l’esegesi di un chiosatore per decifrare ciò che quel particolare dettato dispone? E come è possibile non esserne ignoranti o, forse meglio, non esserne tenuti ignoranti se a calpestare le leggi sono più di una volta chi quelle leggi ha partorito e chi ne dovrebbe essere il tutore? A peggiorare la situazione contribuiscono...

leggi tutto...

"Uomini" e topi

il blog di stefano Sep 16, 2021

A dispetto dei miei sforzi per estraniarmi da un mondo che, certo per limiti personali, non ce la faccio proprio a digerire, e a dispetto degli sforzi che compio ad ogni occasione per ripetere a chi mi circonda e a chi continua a bersagliarmi di messaggi che io non ho alcuna possibilità per contrastare una situazione ormai planetaria coltivata con pazienza e senza risparmio, c’è chi continua imperterrito ad “informarmi”. Ecco, allora, che mi si rende edotto non solo delle esternazioni di “politici” e di “medici”, ma pure di quelle rese pubbliche da professionisti della canzonetta.

L’articolo 21 di quella che fu la Costituzione esordisce con “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.” Poco o nulla importa se ciò che i padri costituenti intesero ed espressero con mirabile chiarezza ha assunto ora un significato nuovo,...

leggi tutto...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.