Leggi i nuovi documenti nella library!

BLOG

Un cavallo per i somari

il blog di stefano Dec 07, 2021

Di certo io non sono all’altezza di discettare sull’arte della guerra, ma mi pare che una conduzione di successo non utilizzi mai un’arma sola. Più attacchi, scientemente differenziati nei tempi e nei modi, possono agire in modo sinergico, moltiplicando l’efficacia del belligerante.

Lasciando da parte il significato letterale della parola, una guerra può essere combattuta senza ricorrere alla volgarità delle armi, siano queste una mazza primitiva o satelliti orbitanti intorno al Pianeta. Come? Semplicemente operando sulla psiche delle vittime designate. Un esempio ormai storico, magari un po’ ingenuamente tenero, è quello del famoso e decantato volo su Vienna nel corso del quale il vate D’Annunzio, allora con il grado di maggiore, faceva cadere manifestini tricolori sulla testa degli austriaci (detto per inciso, di cui fummo alleati dal 1882 al 1915) in procinto di assistere al disfacimento comunque ormai ineluttabile...

leggi tutto...

Che volete da me?

il blog di stefano Dec 06, 2021

Cari, pochi lettori, capisco la vostra disperazione, ma cercate di rendervi conto che io non ho nessun potere. Questo oltre a non avere il tempo materiale per leggervi.

Stamattina ho acceso il cellulare, e da un solo indirizzo avevo ricevuto 43 messaggi, mentre da un altro i messaggi erano 97 e da un altro ancora 98. Altri si limitavano educatamente a qualche decina, senza contare gli audiomessaggi che, peraltro, io cancello immediatamente.

A questo si aggiungono centinaia di mail quotidiane, molte delle quali chilometriche, moltissime fatte di una serie ben nutrita di domande alle quali ho risposto centinaia di volte. In non poche altre mi chiedete appuntamenti che io non do a nessuno, se non altro perché da tempo non ammetto nessuno in laboratorio. Alcuni tra i pochi messaggi che leggo sono di protesta: perché non rispondo? Perché non chiamo al numero telefonico che mi avete lasciato? Risposta: non rispondo perché basterebbe leggere i miei libri per...

leggi tutto...

il marchese del Grillo

il blog di stefano Dec 03, 2021

Che cosa sarebbe successo anche solo pochi anni fa se qualcuno avesse proposto una serie di mostruosità come quelle che oggi sono considerate non solo “normali”, ma “necessarie”? Tornando indietro nel tempo, al mezzo secolo fa dei miei anni universitari, che cosa mi sarebbe accaduto se io avessi sostenuto una palese idiozia come la cosiddetta “immunità di gregge”? Che cosa sarebbe accaduto ad una ditta farmaceutica che immettesse sul mercato un prodotto senza avere eseguito la sperimentazione riconosciuta universalmente come il minimo indispensabile? Che cosa sarebbe accaduto a chi osasse somministrare un prodotto iniettabile, a maggior ragione se si trattasse di un vaccino o di qualcosa che come tale fosse presentato, in una spiaggia, in un supermercato, in un tendone per strada, dal parrucchiere…? Che cosa sarebbe accaduto a un medico che avesse preteso il cosiddetto “scudo penale”? Che cosa sarebbe accaduto a un...

leggi tutto...

Disperatamente bella e inutile

il blog di stefano Dec 02, 2021

Pubblico così come l’ho ricevuta una lettera indirizzata a Mario Draghi, personaggio che siede alla presidenza del Consiglio dei Ministri senza poter esibire il “pass” di un solo voto popolare. Il personaggio ha licenza di fare il bello e il cattivo tempo disponendo come meglio crede della vita, della libertà e della dignità (in ordine crescente d’importanza) di un popolo. E un popolo è un mosaico di tessere, ognuna delle quali è un essere umano unico e irripetibile la cui caratteristica è di essere libero.

Credo di aver vissuto abbastanza per avere la certezza che le parole della lettera cadranno nel vuoto se non, peggio, nel letamaio della più becera irrisione.

Non importa l’argomento di cui di volta in volta si tratti né quale sia l’opinione di chiunque. La sola cosa che importa veramente è che quell’opinione la si possa esprimere ed esercitare in libertà, così...

leggi tutto...

E' scritta solo l'ultima pagina

il blog di stefano Dec 01, 2021

Cari Amici o, forse meglio, ciò che resta di voi, perché continuate a scrivermi o, peggio, a telefonarmi, chiedendomi di mentirvi?

Da me pretendete parole di speranza o, addirittura, la certezza che usciremo a breve da questa condizione di tortura e di prigionia. Ve lo ripeto: che ne usciremo è assolutamente certo. Come ho detto fino all’esaurimento delle forze, non è possibile andare contro le leggi della Natura, e chiunque lo faccia è inesorabilmente destinato al fallimento. Per chi ci crede, all’inferno; per chi è più indulgente, ad un lungo purgatorio. Per chi non ci crede, alla condanna della storia.

Il problema non è il finale, un finale già abbondantemente scritto, ma tutte le pagine che dovranno essere scritte prima di arrivare alla parola fine. Quante saranno quelle pagine, cioè quanto durerà l’agonia, dipende da due fattori: quanto converrà farla durare, e quanto...

leggi tutto...

Paleoreport

il blog di stefano Nov 30, 2021

Chissà se il Grande Fratello si è accorto di https://www.facebook.com/marisa.mantovani.35/videos/6477085852365523

Da allora, e sono passati poco più di 20 anni, qualcosa è cambiato. Le autorità (?) ci assicurano che il mercurio è stato tolto dai vaccini e, dunque, il pericolo denunciato non sussiste più. Almeno ufficialmente.

Per quanto riguarda i vaccini antipolio, quelli che, secondo il gregge e tanti medici (?), hanno eradicato la malattia, è il Ministero della salute stesso ad informare il gregge e i medici (?) degli effetti non proprio benefici di quei prodotti miracolosi. Lo fa dal 2015 e, sul tema, ha pubblicato 6 (sei) comunicati. Insomma, stando al Ministero, uno dei rischi in cui s’incorre vaccinandosi è di contrarre la poliomielite. Chi vuole i documenti può trovare ciò che cerca nel mio libro sui vaccini.

Oggi le cose sono cambiate, non di poco e, ahimè, in peggio. Molto in peggio.

...
leggi tutto...

E la morìa delle vacche?

il blog di stefano Nov 30, 2021

Un’amica mi manda la copia della scheda con la quale i cittadini svizzeri di lingua francese erano chiamati a manifestare la propria opinione su... Su che cosa? Sì: si menziona il Covid-19, con tanto di epidemia (?) in corso, ma chi ci capisce qualcosa è davvero in gamba.

Per chi non abbia troppa familiarità con la lingua dei nostri vicini, traduco: “Accettate voi la modifica del 19 marzo 2021 della legge federale sulle basi legali delle ordinanze del Consiglio federale mirate a superare l’epidemia di COVID-19 (Legge COVID-19) (Casi di difficoltà, assicurazione sulla disoccupazione, accoglienza extra-familiare, operatori culturali, manifestazioni)?” Nel minestrone manca solo la morìa delle vacche di Totò e Peppino su cui pare che il governo federale non sia interessato all’opinione dei cittadini (https://www.youtube.com/watch?v=9-VrY80K9y8).

Chi mi scrive confessa di non averci capito nulla e, se non altro per...

leggi tutto...

Le rane svizzere per prime

il blog di stefano Nov 29, 2021

Se qualcuno covava qualche illusione, ora non può non accorgersi che ha sbattuto il naso contro il muro.

Gli “ottimisti della ragione” si stanno impegnando per cancellare le follie del green pass, delle “vaccinazioni” obbligatorie e di tutto quanto ha a che fare con la nuova dittatura: quel regime planetario i cui semi sono stati piantati da lungo tempo e di cui, io per primo, non ci eravamo accorti.

Quando, ormai non pochi anni fa, un pediatra m’illustrò la teoria della cosiddetta immunità di gregge, con imperdonabile ingenuità io ne risi, rispondendogli che solo un deficiente potrebbe credere a un’idiozia così palesemente aberrante. Il risultato fu che non solo ci fu chi vi prestò fede, ma quella è diventata il pilastro “scientifico” di cui oggi quasi nessuno dubita e su cui si fonda la nuova “legalità”. Oggi “costituzionalisti” e “magistrati”...

leggi tutto...

Il sasso in testa

il blog di stefano Nov 26, 2021

Lo ammetto: sono imbarazzato e devo chiarirmi le idee.

Un altro passo avanti è stato compiuto per rendere schiavi, spesso ormai consenzienti, quelli che un giorno furono uomini. Gli spettacoli ai quali stiamo assistendo surclassano gli orrori dei circhi romani, delle sale di tortura medievali e post-medievali, e degli esperimenti “scientifici” del dottor Mengele e non solo suoi.

A questo punto è inevitabile compiere delle scelte. Si può passare nel campo degli aguzzini come da tradizione; si può scappare; si può restare e resistere; si può reagire in qualche modo.

L’obiettività vuole l’evidenza: la stragrande maggioranza delle vittime è già passata di là. Le ragioni possono essere più di una, ma il fatto fondamentale resta quello.

Scappare… Sì, ma dove? Basta guardarsi intorno e fare facili confronti con situazioni territoriali di poche settimane fa per accorgersi di...

leggi tutto...

Prima o poi uscirà di strada

il blog di stefano Nov 25, 2021

https://www.imolaoggi.it/2021/11/25/montanari-nella-migliore-tradizione-di-tutte-le-dittature/

Tra nausea (tanta) e ilarità (poca e amara) ho cercato d’informarmi a proposito delle novità introdotte nella migliore tradizione di tutte le dittature che non usurpino la definizione.

Non sono i “politici” a stupirmi, e nemmeno i gestori di quella che, chissà a quale titolo, ci si ostina a chiamare informazione. Posso solo domandarmi quali sarebbero i politici senza virgolette se li si eleggesse secondo gli articoli 56 e 58 della povera Costituzione, e se non godessero del sostegno dei cosiddetti media foraggiati dichiaratamente a spese pubbliche per raccontare ciò che fa comodo al salottino sempre più affollato e a tacere o a negare o a falsificare il resto. Si veda l’operato di Joseph Goebbels in proposito.

A stupirmi sono i giornalisti ormai pensionati che, almeno in apparenza, non avrebbero alcuna ragione per calpestare la...

leggi tutto...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.