Leggi i nuovi documenti nella library!

BLOG

Lasciate ogni Speranza...

il blog di stefano May 04, 2024

Dino Buzzati scrisse (male) un bellissimo romanzo intitolato Il Deserto dei Tartari, romanzo inscenato in un forte militare in cui si sta costantemente sul chi vive in attesa ansiosa che un fantomatico nemico porti il suo attacco. Si aspetta, ma del nemico mai nemmeno l’ombra.

Con le dovute differenze, questo è quanto è accaduto nel pomeriggio di ieri a Modena.

Il fatto: da giorni si attendeva l’arrivo in città nientepopodimenoche dell’onorevole Roberto Speranza (no pizza e fichi), già ministro della salute (?) per la gloria imperitura di due presidenti del consiglio, ambedue forti di ben zero voti popolari, a dimostrazione di quanto si ebbe a dichiarare all’articolo 1 in un ormai desueto libricino comico chiamato Costituzione della Repubblica italiana (requiescat in pace).

L’eccitazione cresceva di ora in ora. Modena tutta fremeva, e già c’erano state manifestazioni preventive di Sindrome di Stendhal al cospetto...

leggi tutto...

Caduto da cavallo? Sรฌ, ma senza farsi male.

il blog di stefano Apr 18, 2024

Io non ho competenza giuridica.

Per fortuna!, mi viene da esclamare. Sì, perché, se ad avere quella competenza sono i componenti della più che onorevole Corte Costituzionale, giù fino ai più modesti avvocati che mi hanno degnato del loro interesse, io preferisco la mia ignoranza.

Se, poi, si attribuiscono poteri che sconfinano nella licenza ad organi come gli ordini professionali, temo che la decisione migliore sia quella di ritirarsi in qualche grotta come facevano gli eremiti della prima cristianità.

Non mi va più di perdere tempo ad interrogare i “competenti” sulle motivazioni per le quali i più che onorevoli Draghi e Lorenzin non ebbero a suscitare curiosità nei più che onorevoli magistrati a seguito delle loro dichiarazioni pubbliche che tanto contribuirono alla nostra salute. Non lo faccio, vigliaccamente, per non rischiare che “chi può” se la prenda a male. Bacio le mani a...

leggi tutto...

Scire nefas

il blog di stefano Apr 17, 2024

Necessariamente premesse le ovvietà secondo cui il diritto di opinione è sacrosanto (vabbè...) e che l’idiozia non costituisce reato, riporto qualche fatto controllabile da chiunque.

Qualche giorno fa un calciatore della AS Roma, tale Evan N’Dicka di anni 24, si accascia sul prato assalito (a suo dire) da forti dolori al torace. La partita viene interrotta e l’Italia è in apprensione. Un giovane atleta che fa del calcio la sua professione e lavora per un club della massima divisione italiana ha un valore venale non trascurabile e, per questo, è controllato costantemente dal punto di vista sanitario. Dunque, il fatto che accusi un malore di quella posta dovrebbe essere un fatto quanto meno insolito. Invece... Invece è solo uno dei tanti che in questi tempi si succedono e che, non sempre con agio, fanno capolino nel mare magnum della cosiddetta informazione.

A me pare scontato che chiunque possa essere mosso dalla...

leggi tutto...

Buon sonno, cervello!

il blog di stefano Apr 16, 2024

Sì, lo so: sono vecchio e decisamente fuori moda. Il mondo non ha bisogno di me e io, per quanto mi riguarda, non ho bisogno di un mondo in cui non riesco proprio a riconoscermi.

Da qualche settimana, non so perché, io vengo interrogato da più parti sul tema della cosiddetta intelligenza artificiale: un’antinomia per me incomprensibile. Come possa l’intelligenza essere artificiale mi resta misterioso, ma, come ho detto, dei ruderi di una civiltà ormai in disfacimento non si può né si deve tenere conto. Il mondo ha imboccato una strada che diverge dalla mia, e il “progresso”...

Io ho sempre pensato, senza mai perderci tempo sopra, parendomi la cosa del tutto ovvia, che l’intelligenza sia una caratteristica pertinente all’essere vivente, con l’Homo sapiens che, capace com’è di ragionamenti complessi, supera qualunque altro inquilino della Terra.

Attenzione: io non ho detto che l’Uomo...

leggi tutto...

Uno scherzo tira l'altro

il blog di stefano Apr 10, 2024

Fatta salva la libertà di espressione (è inutile farsi una risata oggi), io non vedo la ragione per essere gratuitamente lesivi della sensibilità altrui.

“Scherza coi fanti e lascia stare i santi” recita un vecchio adagio, e io non riesco a non essere d’accordo: ci sono limiti, almeno di buon gusto, che non vanno oltrepassati. Così, mi pare che lo spot della patatina fritta da assumere come sacramento eucaristico si collochi molto oltre quel confine.

Io, non credente dichiarato, provo un incoercibile disgusto verso chi ha promosso una pubblicità di quel genere, e affermo che mai acquisterò una confezione di quel prodotto.

C’è di peggio? Sì: c’è molto di peggio.

Chi ha voglia di leggere ciò che riporta il quotidiano La Verità di mercoledì 10 aprile 2024 ne avrà testimonianza (https://www.laverita.info/oggi-in-edicola-2667732696.html) .

Da quanto si legge, le...

leggi tutto...

Il tribunale degl'imbecilli

il blog di stefano Mar 27, 2024

A me, calciatore scadente, il calcio è sempre piaciuto, e per tanti anni ho frequentato gli stadi. Ora, da molto tempo e in modo crescente, il calcio mi piace sempre meno e allo stadio non metto piede. Troppi interessi di quattrini in quantità tanto esecrabili da essere offensive, violenza delirante da parte dei “tifosi”, simulazioni grottesche messe in scena da giovanotti grandi e grossi trasformati in piagnucolose signorine delicate e cagionevoli di salute... A questo si aggiunge un ingrediente di cui, apparentemente, non riusciamo a fare a meno: l’idiozia del popol bue.

Viaggiando in automobile con la radio accesa, in questi giorni non ho potuto evitare di essere “informato” (virgolette) dell’episodio di cui sono stati protagonisti tale Francesco Acerbi (Internazionale FC) e tale Juan Guilherme Nunes Jesus (SS Napoli). La notiziona ripetuta allo sfinimento era che, nel corso della partita che ha visto le due squadre affrontarsi,...

leggi tutto...

Le scritte sul muro

il blog di stefano Mar 26, 2024

Senza entrare in sottigliezze bibliche sull’autenticità del Libro di Daniele, da quel testo proviene il modo di dire inglese “leggere la scritta sul muro”, per indicare l’arrivo di una sventura.

Come spesso accade, i portatori di disgrazie ne comunicano l’arrivo in anticipo alle proprie vittime le quali, come chi era sordo nei confronti di Cassandra sacerdotessa di Apollo, di quegli avvertimenti se ne infischiano.

Per noi è stato così per le diverse manifestazioni dell’OMS in un passato recente, ed è così per quelle prossime venture, un esempio delle quali, scelto fra i più beffardamente grotteschi, è quello relativo ad una pandemia in fase di allestimento.

A volte accade, però, che le scritte sul muro assicurino l’esatto contrario di quanto avverrà. Chi ricorda il discorso del ministro Lollobrigida fatto al TG1 della Rai a proposito dei cibi sintetici ne ha un esempio:...

leggi tutto...

C'รจ vita sulla Terra

il blog di stefano Mar 20, 2024

Forse dovrei vergognarmene un po’, ma verità vuole che io non m’interessi di musica leggera. Certi nomi di cantanti li sento occasionalmente pronunciare, ma non ne associo né l’aspetto né le opere, pur avendo conosciuto personalmente qualcuno di loro.

Così, non so bene chi sia Enrico Ruggeri, ma, al di là dei suoi meriti artistici, mi pare si tratti di una persona dotata di quelli che correntemente si chiamano “gli attributi”.

Mi arriva un messaggio in cui c’è la sua fotografia e un breve testo che recita:

Oggi c’è la moda di chiedere anche ai cantanti di dichiararsi antifascisti e di cantare Bella Ciao. Tu sei antifascista?

Al che Ruggeri risponde: “Io durante il fascismo non c’ero. Però c’ero quando due anni fa per lavorare dovevi avere il Green Pass o ti rincorrevano con l’elicottero se correvi in spiaggia. L’unica forma di totalitarismo che ho vissuto...

leggi tutto...

Sei un idiota? Non ti preoccupare: uno vale uno.

il blog di stefano Mar 18, 2024

Che, al di là di ogni possibile dubbio, io sia inadeguato alla società corrente è un fatto acclarato.

Qualche giorno fa - era domenica - percorrendo una strada del centro di un paesotto popolato da poche anime (anime... si fa per dire) m’imbatto nella vetrinetta di una libreria. In bella mostra campeggiava una copertina in cui veniva ritratto un paio di labbra ipertrofiche sormontate da un cappello. Titolo dell’opera era Che Stupida, il tutto con tanto di sottotitolo La Mia Verità.

Arrivato a casa, ho consultato immediatamente il deposito dell’onniscienza (Internet) per avere ragguagli su un testo che non poteva che essere illuminante, in primis perché pubblicato addirittura da un’autorità come Mondadori. Titolo e sottotitolo spingevano a ritenere che si trattasse di stupidità e di verità, con l’unica perplessità dettata dall’aggettivo possessivo mia. La verità – ho sempre...

leggi tutto...

La tosse

il blog di stefano Mar 13, 2024

La verità è come la tosse: puoi tentare di sopprimerla per un po’, ma, poi, la Natura è più forte di te, e il botto salta fuori.

Anni fa, quando si era al primo atto della farsa pandemica, io dissi per primo che l’intruglio chiamato “vaccino” avrebbe provocato guai, ivi compresa la trombosi. Anzi, fui piuttosto specifico illustrando come le migliaia di chilometri di microvasi deputati a portare ossigeno ad ogni cellula sarebbero stati occlusi dai piccoli trombi con tutte le più che ovvie conseguenze del caso.

Senza che ci si possa sorprendere e senza por tempo in mezzo, si levò un concerto di tromboni ad accompagnare i coristi della risata. “Bisogna fidarsi della scienza!” pontificò il coro, dove per scienza s’intende una collezione di idiozie che, un tempo, avrebbero giustificato bocciature su cui anche il TAR avrebbe taciuto.

Oggi Davide Zedda c’informa a mezzo Telegram che una TV...

leggi tutto...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.