Leggi i nuovi documenti nella library!

BLOG

Scusate: sto perdendo la pazienza

il blog di stefano Sep 20, 2022

Mi accorgo che sto perdendo la pazienza.

Non sono certo i due alienati mentali (forse uno solo con identità doppia) che imperversano su questo blog, per di più accusandomi grottescamente di censurarli (!), ad innervosirmi. A farlo è la società che mi ritrovo addosso.

Cogliendo fior da fiore, ci sono gli “astensionisti”. Nella loro Weltanschauung, se non si vota, non si forma il parlamento. O, in una variante, forse ancora più ridicola, del loro pensiero (?), il parlamento sarà in imbarazzo se si ritroverà con tanti non votanti. Io non so se questi personaggi siano semplicemente ignoranti delle regole, o se, invece, s’impegnino per altri scopi, ma siamo, comunque, di fronte ad una truffa ai danni dei gonzi. Giusto per chiarire un particolare legale, l’art. 98 sulla legge elettorale informa senza possibilità di fraintendimento che chi istiga all’astensione commette un reato. Che cosa faccia la...

leggi tutto...

Requiem per il numero 21

il blog di stefano Sep 19, 2022

“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.”

Questo è quanto chiunque può leggere se ha la pazienza di arrivare all’articolo 21 di quella che fu la Costituzione di quella che fu la Repubblica italiana.

Qualche giorno fa ho rilasciato un’intervista a Zainz, e immediatamente la censura è piombata, chiudendo il canale per tre mesi.

Più o meno nelle stesse ore, ho rilasciato un’intervista TV al Corriere Etrusco, ed ecco quello che viene pubblicato: “Piombino (LI) – Abbiamo intervistato Stefano Montanari, candidato alle prossime elezioni nella lista “VITA”, sulle principali criticità di questi ultimi due anni in Italia, sul tema dell’energia, dei rigassificatori, e su alcune curiosità di questa campagna elettorale.

P.s. Il video...

leggi tutto...

Taci!

il blog di stefano Sep 16, 2022

Che viviamo in una condizione di dittatura asfissiante (in ogni senso) credo non ci siano dubbi. Che i dittatori, o, meglio, i loro manutengoli siano dei perfetti cretini (la perfezione esiste), è altrettanto fuori di dubbio, così come è indubitabile che quei cretini siano schiavi di mostri.

Personalmente, trovo preoccupante il fatto che milioni di vittime accettino supinamente, e, a volte, con entusiasmo, il ruolo di sicari. Ma la vita mi ha insegnato a non stupirmi di nulla.

Giusto per citare un episodio recentissimo, ieri sera ho rilasciato un’intervista a Zainz e, immediatamente, il suo canale è stato incarcerato per tre mesi (https://t.me/zainz1969/5466). Chi ha conservato ancora qualche facoltà raziocinante non può non accorgersi di come un atto così repellente sia testimonianza inequivocabile di viltà e debolezza, ma, temo, a conservare intatta quella facoltà non sono più in tanti.

In qualità...

leggi tutto...

Diritto? Ma mi faccia il piacere!

il blog di stefano Sep 15, 2022

La mia antica professoressa di filosofia insegnava a noi studenti liceali che le leggi scritte furono introdotte nel secondo millennio avanti Cristo a garanzia della certezza del diritto.

Caratteristiche della legge devono essere la chiarezza con cui se ne espone il dettato, e la sua applicabilità senza possibilità d’interpretazioni più o meno di comodo.

Che non sia così oggi, e forse non lo sia mai stato in passato, temo sia tristemente indiscutibile.

Comunque sia, il membro della comunità deve essere messo nella condizione di rispettare la legge senza doversi tormentare con dubbi, e senza subire il timore di incorrere in sanzioni equivocando per mancanza di chiarezza su ciò che la legge intende davvero.

A fronte della situazione che stiamo vivendo, credo sia mio diritto sapere perché le leggi in vigore non siano rispettate addirittura da chi legifera, oltre che da chi è chiamato a controllare che la legge sia osservata....

leggi tutto...

Il salvifico "vaccino"

il blog di stefano Sep 14, 2022

Mi permetto di ritenere (art. 21 della Costituzione) che i dati ufficiali non siano del tutto affidabili, e i danni da “vaccino” (virgolette) potrebbero essere soggetti a sconto. Comunque, qualcosa trapela.

E tra quanto è trapelato, c’è, recente, l’imbarazzante articolo di Lancet che riporta ciò che io ripeto da almeno due anni e mezzo, senza che questo abbia nulla d’illuminante, dato che gli addetti ai lavori non potevano non sapere: bastava un po’ di aspirina per evitare il disastro sanitario, il disastro economico, il disastro morale, e il disastro culturale. Eppure, si continua imperterriti con la farsa tragica.

Per ciò che riguarda gli effetti del “vaccino”, qualcosa è stato reso noto, e, in un consesso che ambisca ad essere etichettato come civile, si provvederebbe senza indugio a vietare quel prodotto, indagando dovutamente produttori e sponsor. Ma che importa? Il regime continua a spingere per...

leggi tutto...

L'ingenuo entusiasta

il blog di stefano Sep 14, 2022

Sia chiaro ai censori che, in spregio all’articolo 21 della Costituzione, censurano: io non sto assolutamente tirando in ballo argomenti quali la corruzione, argomento sul quale, se vorrà, si esprimerà la magistratura. Io parlo esclusivamente di competenza tecnica, e affermo, in attesa di smentita documentata, che i almeno gli ultimi tre ministri della salute che si sono succeduti sono degli assoluti incompetenti nella materia di cui erano incaricati di occuparsi. Scorrendo l’elenco dei loro predecessori, d’incompetenti se ne potrebbe trovare più di uno, ma mi limito agli ultimi tre.

Di errori, alcuni dei quali gravissimi, nei quali i tre sono caduti ce n’è un elenco nutrito, ma sarà sufficiente menzionarne anche solo pochi. Imporre vaccinazioni alla cieca, per di più con vaccinatori non autorizzati, e in ambienti palesemente inidonei; far vaccinare chi era già guarito dalla malattia; vaccinare donne in...

leggi tutto...

I dibattiti in TV

il blog di stefano Sep 13, 2022

In una qualunque competizione, sportiva, elettorale o altro che sia, la regola prescrive che tutti i concorrenti siano posti sullo stesso piano.

Di solito, però, la cruda realtà vuole che l’arbitro abbia qualche “simpatia” per qualcuno dei contendenti e, dunque, qualche “antipatia” per qualcun altro. Questo a maggior ragione se l’“antipatico” mette a rischio l’esito desiderato.

Così, la gara si gioca su un terreno truccato.

Alla maniera di Oscar Wilde (“I can resist anything but temptation”, che, tradotto, suona “so resistere a tutto tranne che alla tentazione”), i mezzi di cosiddetta informazione, tentati dal regime che nel solo 2020 aveva stanziato una cinquantina di milioni (art. 195) per le emittenti locali disposte ad offrire una rappresentazione “diversamente onesta” dei fatti, ecco che diventa difficile, spesso illusorio, competere secondo il fair play.

E, allora, si...

leggi tutto...

Perché non vi unite?

il blog di stefano Sep 12, 2022

Da qualche settimana sto interpretando il ruolo di pallina da flipper incrociata con quella di pacco postale. Quasi ogni giorno sono presente insieme con mia moglie in città diverse, dove incontriamo persone che non di rado ci commuovono. In tanti ci raccontano le soperchierie che hanno subito e continuano a subire da parte di un regime che definire feroce è fargli un complimento. In non poche circostanze, sono i bambini ad essere le vittime, e, da nonni onorari di tutti i bambini del mondo, questo ci ferisce il cuore.

Una delle domande che ci viene invariabilmente rivolta è perché non ci siamo uniti agli altri partiti “antisistema.”

Il motivo è semplicissimo: perché non sono partiti “antisistema”, e, almeno per quanto ci riguarda, noi non accettiamo la definizione mascalzonesca di politica come “arte del compromesso”, essendo convinti che la politica debba essere solo la conduzione virtuosa della cosa...

leggi tutto...

Richiesta urgente di chiarimento

il blog di stefano Sep 08, 2022

Una delle domande che mi vengono poste più di frequente è “che cosa farò subito nel caso in cui io sia eletto al Senato.”

In uno scenario di rovina totale come quello in cui gl’italiani vagano come morti viventi, se l’ossimoro trito e ritrito è tollerabile, c’è talmente tanto da fare che qualunque atto di ricostruzione è auspicabile.

Io ho sempre detto che avrei dato la precedenza all’abolizione degli ordini professionali, un provvedimento mai come oggi non più differibile, specie dopo il disastro sanitario e sociale provocato dall’Ordine dei Medici.

Oggi, però, vengo informato di qualcosa di assolutamente inaudito, e chi ha stomaco dedichi qualche decina di secondi a https://www.facebook.com/FinanzaInChiaro/videos/474854994541436/?extid=WA-UNK-UNK-UNK-AN_GK0T-GK1C&ref=sharing . Il beneficio del dubbio è garantito.

Molto in breve, i cittadini italiani residenti...

leggi tutto...

Clamoroso: la Madonna è collusa con la Massoneria!

il blog di stefano Sep 08, 2022

Ormai diversi anni fa, più di tre lustri sono passati, il ragionier Giuseppe Grillo mi disse che se si desidera il successo è opportuno puntare sui cretini.

Detto da lui, raffinato intenditore di quella categoria di Homo sapiens, c’era da crederci, e mai come ora le sue parole testimoniano del suo pragmatismo.

Ciò premesso, assisto alla raffica di accuse rivolte a Sara Cunial per aver salutato il pubblico di Piazza del Duomo a Milano, accomiatandosene, con le braccia incrociate sul petto.

Chi avesse un minimo di cultura, fardello fastidioso di cui tanto mondo si è sgravato, avrebbe assistito a rappresentazioni teatrali o di opere liriche, al termine delle quali cantanti, soprattutto femmine, e attrici s’inchinavano in quel modo al pubblico plaudente, e ancora lo fanno. Incrociare le braccia significa abbracciare idealmente il pubblico e nient’altro.

Ma ora c’è chi legge dietro a certi gesti il loro “reale...

leggi tutto...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.