Tutte le dirette aggiornate, nuovi documenti e un nuovo video di Sara Elettrone: visita la library!

BLOG

Babele

il blog di stefano Jan 10, 2022

Se è vero quanto sostengono parecchie religioni, cioè che quando la divinità vuole mandare a catafascio un popolo lo fa impazzire, si deve ammettere che la divinità sta lavorando, che ha un curioso sense of humour e che fa scherzi sul cui buon gusto qualcuno potrebbe obiettare.

Non perdo tempo ritornando per l’ennesima volta sul festival dell’idiozia, una manifestazione di successo crescente, magari di origine divina, ma mi metto nei panni dell’uomo della strada, panni che sono anche i miei, che non ha idea di quale sia il comportamento da tenere se non vuole infrangere quella che, chissà perché, viene etichettata come legge.

Qui le difficoltà sono legate all’attimo fuggente, alla geografia con precisione millimetrica, all’applicazione particolare rispondente a un numero imprecisato di variabili, e allo stato mentale del momento di chi stabilisce, di chi controlla e di chi si abbiglia da controllore senza...

leggi tutto...

Mezzo pieno

il blog di stefano Jan 09, 2022

Qualche anno fa, quando il terribile Covid che fa strage oggi era ancora in preparazione, vigeva la religione dei vaccini assortiti: più o meno dei sacramenti laici “scientificamente provati.”

Ricordo come, già allora, si lavorasse alacremente per introdurre nella mente plastica di quelli che sarebbero passati nel volgere di pochi anni dallo stato di sudditi a quello di cavie paganti il concetto secondo cui le iniezioni di non importa che, purché etichettato come “vaccino”, avrebbero “scientificamente” (sinonimo di “miracolosamente”) condotto a salvazione. Salvazione generica. Tra i tanti casi, ricordo quello di una studentessa universitaria che si ammalò di una delle tante varietà di meningite, spesso molto diverse tra loro per origine, e che, come avviene quasi sempre, guarì senza conseguenze particolari. Intervistata dai solerti “giornalisti” già al tempo in fila per...

leggi tutto...

Auguri, Massimo!

il blog di stefano Jan 08, 2022

Per motivi su cui non perdo tempo a discettare, un tale Massimo Galli è da tempo assurto all’Empireo Cielo dei luminari raccolti nella bizzarra categoria dei “virologi”, una torre d’avorio nella quale, intorno ai fari luminosi, prestano la loro opera di servizio eserciti di lacchè ansiosi di salire un gradino nella loro per adesso grigia carriera. C’è addirittura chi è convinto che il tale Massimo Galli di cui sopra sia uno scienziato, il che è quanto meno curioso. Sarebbe come pretendere che un tale sia un atleta, addirittura un grande atleta, senza che questo si sia mai cimentato in una qualunque competizione. Sia quel che sia, l’articolo 21 della Costituzione parla chiaro: ognuno ha il diritto di esprimere opinioni. E poi, il ridicolo non costituisce reato.

Comunque sia, in attesa dell’esordio agonistico del Galli, apprendiamo con dispiacere che il personaggio, degnissima persona, è stato colpito...

leggi tutto...

E' stato tutto uno scherzo!

il blog di stefano Jan 07, 2022

Ma sì: facciamoci due risate!

Il dott. Daniele Giovanardi, già primario del Pronto Soccorso del Policlinico di Modena, ora in pensione, regolarmente iscritto all’Ordine professionale ma da questo sospeso per omessa “vaccinazione” e, dunque, impossibilitato ad assistere da volontario (come ha sempre fatto) i derelitti abbandonati dalla “medicina”, scrive:

“Ma non è meraviglioso? Per nuove disposizioni (in carenza di organico) tutti i sanitari vaccinati e comunque infettanti che convivono con familiari affetti da covid devono ugualmente recarsi al lavoro eseguendo un tampone al giorno per 5 giorni. Evidentemente il virus sa distinguere fra sanitari e gente qualunque. Al contrario migliaia di sanitari sani sono sospesi dal lavoro perché non vaccinati e non possono avvicinare i pazienti neppure con tampone negativo!  Ma chi lo dice: la Scienza!!!!!   DG”

Stendendo un velo pietoso sul tampone e un altro...

leggi tutto...

Vade retro!

il blog di stefano Jan 06, 2022

Mi sto ritrovando a dedicare qualche minuto rubato all’ozio e alle decisioni notturne dei nostri salvatori (sempre siano lodati!) ad un fatto di cui, in realtà, considerato in sé, non m’importa nulla. Mi riferisco alla farsa che ha visto come protagonista, ma forse dovrei dire vittima, il tennista Novak Djokovic, numero uno al mondo per distacco. 

Riassumendo al massimo la vicenda, almeno per quanto ne so, Djokovic rifiuta da sempre l’inoculazione del “vaccino” che sta sconfiggendo il terribile morbo, e, per questo, non avrebbe potuto partecipare al primo torneo importante del 2022, quello che si svolge a Melbourne. Niente di male: Novak, Nole per gli amici, senza le dovute punturine resterà a casa. Ma senza Nole lo spettacolo soffrirebbe, con tutto quanto un’assenza di tanta portata comporterebbe in termini economici. Così, sempre a quanto so, gli organizzatori gli fanno sapere che per lui basterà la...

leggi tutto...

Sutor, ne ultra crepidam!

il blog di stefano Jan 05, 2022

“Sutor, ne ultra crepidam!” 

Chissà quanti sono oggi i reduci capaci di tradurre questa esortazione latina, peraltro di solito e come in questo caso mal citata, essendo l’originale “Ne supra crepidam sutor iudicaret” risalente allo storico Valerio Massimo, vissuto a cavallo tra la fine del primo secolo a.C e il primo d.C. il quale l’attribuisce, almeno come concetto, al pittore greco Apelle, attivo più di trecento anni prima. 

Letteralmente, la frase invita il calzolaio a non andare oltre le scarpe, vale a dire, rivolgendosi a tutti, a non parlare di argomenti sconosciuti. Se lo si diceva quando il latino e il greco antico erano lingue correnti, significa che c’era chi anche allora, e potremmo forse dire da sempre, si esprimeva al di fuori delle proprie conoscenze. Atteggiamento pericoloso, visto che avvicinarsi ai propri confini o, peggio ancora, valicarli espone al ridicolo. O no? Beh, forse no. Forse è...

leggi tutto...

Nole Downunder

il blog di stefano Jan 04, 2022

Il 17 prossimo, a Melbourne, inizieranno gli Australian Open di tennis.

Avere il Numero Uno del mondo, forse il più grande tennista di sempre come pare dicano i numeri, è una legittima ambizione degli organizzatori. Ma il Numero Uno è un tale Novak Djokovic, Nole per gli amici, che di “vaccinarsi” non ne vuole sapere e, dunque, i responsabili della salute australiani sono stati chiari e irremovibili: senza “vaccino/i” (virgolette o no) non si entra. Dunque, Nole stia a casa! O no? Beh… insomma… e se per lui…? Per lui c’è una dispensa certificata da un signor dottore. Validissima! E, allora, eccolo in tabellone come ovvia testa di serie numero uno.

Non perderò tempo a riassumere i commenti dei giornaletti italioti, più o meno compatti contro Djokovic. Ma, cari giornalisti (?), il signor Djokovic non ha forzato nessuno: ha semplicemente confermato la posizione che ha sempre coerentemente...

leggi tutto...

In ricordo di Kafka

il blog di stefano Jan 04, 2022

Se a qualcuno mancava la prova del grado di distorsione delle menti cui la tecnica santificata da Joseph Goebbels è arrivata, legga https://www.imolaoggi.it/2022/01/03/tiziana-panella-ha-il-covid/

Io non ho idea di chi sia il personaggio protagonista del fatto. Posso solo pensare che, trattandosi di qualcuno che, a quanto pare per mestiere, parla a una folla di persone attraverso la scatola magica della TV, quella che rende vangelo qualunque enormità, siamo di fronte non solo all’ennesima vittoria della follia, ma a qualcosa di quanto mai infettivo.

Senza voler infierire sulla signora verso la quale provo pietà umana, vorrei solo far notare che ciò che a chiunque in grado d’intendere e di volere verrebbe in mente è che vaccini, tamponi, distanziamenti, arresti domiciliari, guanti, e divieti ondivaghi assortiti hanno segnato l’ennesimo, evidente autogol: non funzionano. La cosa è talmente lampante da farmi esitare a perderci...

leggi tutto...

Bisognano almanacchi?

il blog di stefano Dec 31, 2021

“Coll’anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?”

Credo che mi accada senza volerlo: alla scadenza di ogni anno, puntuale, mi ritorna ogni volta in mente Giacomo Leopardi e il suo Dialogo di un venditore d'almanacchi e di un passeggere”. Roba vecchia. Roba saggiamente cancellata dalle scuole al passo con i tempi. Roba di cui non parla la TV, e, se non ne parla la TV… Roba, in fondo, nemmeno tanto originale per la quale non si perde più tempo. “Che pacchia governare un popolo d’ignoranti!” pare esclamasse lo statista Adolf Hitler stabilendo un caposaldo a modello della politica corrente.

Chissà perché, da sempre ci s’illude che il 1° gennaio arrivi la svolta e tutti i mali del mondo trovino una soluzione felice. E poi? E poi ci si sveglia il 1° gennaio per accorgersi che quello altro non è...

leggi tutto...

Apandemia

il blog di stefano Dec 30, 2021

Nell’incubo che stiamo vivendo, la censura è una componente indispensabile.

Oggi non ci si limita più, banalmente, a censurare le notizie come si fa da sempre in corso di qualunque dittatura. Oggi si censura la scienza, quella fatta di prove sperimentali e di confronti, e se ne cancella persino la storia. Oggi, nella frenesia grottesca di un regime ormai imperante a livello planetario, si arriva a censurare addirittura la documentazione pubblicata dagli enti dello stato. Un esempio? I documenti in tema di poliomielite indotta dal vaccino. Oggi le tasse versate dalle cavie della più grande sperimentazione farmacologica e sociologica della storia umana servono anche a remunerare i mezzi di cosiddetta informazione che si rendono disponibili a diffondere le “notizie” gradite ai padroni, vere, modificate o inventate di sana pianta che quelle siano. Oggi trovare un editore disposto a rischiare i “malumori” di chi comanda è impresa...

leggi tutto...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.