Tutte le dirette aggiornate!

BLOG

Allons enfants!

il blog di stefano Apr 22, 2022

Da una settimana mi trovo lontano dalla patria. Più precisamente, in Francia.

Da qui, noi appariamo più ridicoli di quanto non ci sembri di esserlo quando siamo a casa. Non che i francesi possano darci grandi lezioni: un popolo che ha per guida un personaggio come Macron non ha molto da insegnare. Ma qui il concetto di libertà è decisamente più radicato di quanto non lo sia altrove, e dove si è inventata la ghigliottina non solo per il re, ma anche per chi contro il re si era battuto (vedi, ad esempio, l’avvocato Maximilien de Robespierre), è prudente non eccedere.

Qui, da oltre un mese, solo qualche originale porta la mascherina, vale a dire la forma moderna dell’anello al naso, e a nessuno verrebbe mai in mente d’imporne l’uso, dovunque ci si trovi. Questo a differenza di quanto avviene da noi, dove un tale privo di qualunque qualifica, ma investito (vedi articoli 56 e 58 della defunta Costituzione) di una...

leggi tutto...

Il mistero dell'uomo mascherato

il blog di stefano Apr 14, 2022

Sono confuso.

Ormai ho accettato l’idea di aver sprecato decenni, lasciandomi illudere da letture diaboliche e da cattivi maestri. La scienza non è quella che mi si era fatto credere, e la medicina, che della scienza è debitrice, è quella decisa in salotti che mi sono ignoti.

Il mio desiderio resta quello di comportarmi da bravo cittadino, il che prevede inevitabilmente l’osservanza delle leggi. Ed è qui che la mia confusione pareggia quella di chi credeva di aver seguito le regole della scienza.

Un paio di settimane fa, si decise che le mascherine non sono più richieste in luoghi aperti, e dell’uso che se ne fece e che se ne continua a fare non intendo occuparmi dal punto di vista che un tempo mi apparteneva. Sul problema, a suo tempo, ci scrissi un libro, ma mi rendo conto che ciò che pubblicavo si rifaceva solo alla scienza e a risultati di ricerca. Quindi, un libro non solo inutile, ma fuorviante.

Ora, da cittadino,...

leggi tutto...

Al bando i cravattari!

il blog di stefano Apr 13, 2022

Credo sia indubitabile: stiamo vivendo uno dei periodi non solo più oscuri, ma più tristi della storia umana.

Per fortuna, c’è qualcuno che, applicando i princìpi fondamentali della medicina, ci offre un aiuto per sopravvivere. Non sono solo modi di dire e proverbi ad affermarlo, ma è anche l’esperienza dei medici (quelli veri, intendo): ridere equivale ad una terapia non solo efficace nei confronti di tante malattie, ma priva di effetti collaterali.

Ecco, allora, che il luminare Pregliasco Fabrizio, immune da qualunque commercio con il demonio, vale a dire con la scienza di un tempo, ci regala una perla: non si porti la cravatta, perché semina infezioni (https://www.adnkronos.com/covid-pregliasco-no-alla-cravatta-porta-infezioni_4cLaEBUjCwaRO7ME97hTf)

Sul che non possono esistere obiezioni. Chi, a questo punto, s’interrogasse sui guanti che sono diligentemente indossati da tante cassiere e commesse di negozi, dovutamente...

leggi tutto...

E' uno scherzo?

il blog di stefano Apr 10, 2022

Non mi è chiaro se si tratti di un pezzo comico o se sotto ci sia altro. Magari è solo uno scherzo di gusto dubbio e niente di più.

Chi sia il personaggio cui si attribuiscono, spero fittiziamente, le esternazioni che chi ha stomaco può leggere in https://www.ravennatoday.it/cronaca/variante-covid-xe-intervista-sambri.html non ho idea. A suo nome non mi risulta alcuna scoperta scientifica né altro che possa indicarne il valore.

Ciò che posso dire è che è difficile trovare un condensato di sciocchezze che si avvicini a quelle riportate. Forse nemmeno le ragazzotte attempate e plastificate cui ignoranza, arroganza e stupidità non fanno difetto e che per queste doti ci vengono somministrate a dosaggi equini dalle TV arriverebbero a tanto.

Sarebbe sufficiente leggere ciò che i produttori stessi dei cosiddetti vaccini pubblicano. Sarebbe sufficiente informarsi sui ricoveri ospedalieri per accorgersi delle...

leggi tutto...

Quegli "strani" malori

il blog di stefano Apr 06, 2022

 

Con un P.S. dell'8 aprile

Ieri ho sintonizzato il televisore su una stazione che trasmette sport e, non senza sorpresa, mi sono imbattuto in un servizio sui ciclisti professionisti che nelle ultime settimane sono stati colpiti da “strani” malori. Tra questi atleti, d’ora in poi qualcuno, al massimo, userà la bicicletta per andare a comprare il giornale, mentre altri cercheranno l’affiliazione a federazioni nazionali che non vanno troppo per il sottile.

Arresti cardiaci e miocarditi sono i problemi più vistosi, ma non sono i soli. Proprio ieri mattina un addetto ai lavori mi parlava di patologie “virali” inspiegabili che colpiscono i ciclisti con una frequenza inattesa. Inspiegabili a meno che, come è accaduto nel corso della trasmissione di cui dicevo qualche riga fa, il medico sportivo non li attribuisca al clima. Anzi, al “microclima”, se devo citare le sue parole. Confesso che, di fronte ad una battuta...

leggi tutto...

Morire di zeolite e di argento colloidale

il blog di stefano Apr 05, 2022

Il mio fioretto quotidiano è quello di essere paziente con chi mi pone per la millesima volta la stessa domanda.

Ieri lo sono stato addirittura con una persona che, candidamente, mi scrive che non ha tempo da perdere per ascoltarmi su Free Health Academy e che fa molto più in fretta a farsi servire la risposta direttamente. In fondo, che cosa ci starei a fare io?

Ora, per non mettere a prova troppo dura la pazienza di chi, come me, è petrarchescamente rotto dagli anni e dal cammino stanco, evitate, almeno, d’interrogarmi su zeolite e argento colloidale. Molto in breve: io quella roba non la prenderei nemmeno sotto tortura (ne ho illustrate le ragioni innumerevoli volte e non le ripeterò più), ma nessuno deve chiedermi il permesso per farlo. Insomma, prendete quello che più vi aggrada senza perdere tempo a comunicarmi chi ve lo ha consigliato.

Appellandomi alla vostra comprensione, spero che mi perdoniate.

leggi tutto...

La quarta virtù teologale

il blog di stefano Apr 04, 2022

In tutta umiltà, io non pretendo certo di avere la competenza di uno studioso illustre come il nostro signor ministro della salute. Sperando di non disturbare, vorrei tanto avere qualche delucidazione sulla quarta somministrazione di un prodotto che la farmacologia moderna chiama vaccino.

Accorgersi alla mia veneranda età di aver sprecato tutta la vita dedicandomi a studi su cui cattivi maestri m’incanalarono è cosa senza ritorno su cui dispero.

Nella mia infinita ignoranza, mi pare che siamo alla follia. Invece...

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/caruso-attacca-assurda-quarta-dose-vecchi-vaccini-2022210.html

https://www.youtube.com/watch?v=KfJPA6ppHrM

https://www.byoblu.com/2022/04/01/i-richiami-stanno-rovinando-il-sistema-immunitario-andrea-stramezzi-allinternational-covid-summit-a-parigi/

La sola cosa che posso sperare è che la scure continui ad abbattersi su chiunque resti cocciutamente ancorato al vecchiume e alla perdita di tempo della...

leggi tutto...

Da San Giorgio a Leopardi

il blog di stefano Apr 02, 2022

Passata è la tempesta:

Odo augelli far festa, e la gallina,

Tornata in su la via,

Che ripete il suo verso.

 

Così poetava Leopardi, il letterato che, secondo un liceale classico (la classe dirigente in arrivo), “morì di gobba.”

Prescindendo dal certificato di morte, visto che, a quei tempi, il Covid era di là da venire, che la tempesta sia davvero passata ho qualche dubbio.

Il virus, che nessuno ha mai visto ma che non per questo non risiede nelle nostre povere vite (hic manebimus optime), non è affatto scomparso dall’arsenale di chi se ne è servito con immenso profitto fino ad ora. Ubbidiente, lui, il virus, sa che su certe classi d’individui, tra la nuova legalità e la nuova scienza, può ancora colpire, e così è per certi ambiti, anche piuttosto impegnativi come, ad esempio, quello di doversi esimere dal'aggredire chi sta ballando, mentre diventa per decreto esiziale non appena il...

leggi tutto...

A me gli occhi!

il blog di stefano Mar 28, 2022

Con un P.S. delle ore 15 e 25

La prima cosa che un aspirante prestigiatore deve imparare a fare è quella di attirare l’attenzione del pubblico verso qualcosa che gli renda difficile o, meglio, impossibile accorgersi del trucco.

Molto più in grande, il concetto è applicabile in quella che, chissà perché, chiamiamo politica o, tragi-comicamente, medicina o, al colmo della blasfemia, scienza.

Il grande pubblico viene trattato preventivamente (chimica, fisica e psicologia) per attenuare le sue capacità di comprensione fino, quando il successo è pieno, cosa sempre più comune, ad annullarle del tutto. Più o meno è quello che si fa da secoli in tutte le corride, quando il toro vien fiaccato dal picador e dai banderilleros, così da diventare un “nemico” più facilmente affrontabile dal torero, elegante e salutato dai fazzoletti sventolati.

È in questo modo che assurdità...

leggi tutto...

La nuova normalità

il blog di stefano Mar 24, 2022

Da vecchio diventato “saggio” a furia di bastonate, da tempo non mi stupisco più al cospetto di fatti che anche solo pochi anni fa sarebbero stati inconcepibili. Mi stupisco quando qualcuno se ne stupisce.

Il Führer tedesco Adolf Hitler era stato chiaro: governare un popolo d’ignoranti è una pacchia. Forte di ciò che è impossibile non constatare, io mi permetto di aggiungere che la pacchia si accresce se gl’ignoranti sono pure duri di comprendonio.

Su ambedue i fronti si sta combattendo con successo da anni, e basta vedere che cosa esce dalle scuole, università abbondantemente incluse. Su TV, Internet e giornali non perdo tempo.

Fatto salvo un manipolo di “resistenti”, i medici stanno collaborando attivamente con chi conduce la guerra, e una delle armi è quella di far credere ai genitori di bambini problematici, magari palesemente danneggiati da certi trattamenti, che va tutto bene. Il fatto che,...

leggi tutto...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.