Leggi i nuovi documenti nella library!

BLOG

Una laurea non si nega a nessuno

il blog di stefano Dec 20, 2021

Qualche anno fa un mediocre professore di anatomia che tira le carducciane paghe per il lesso presso una mediocre università italiana mi disse testualmente che “una laurea non si nega a nessuno.”

Cambiando del tutto argomento (l'incipit è solo la scusa per trovare un titolo), l’Italia gode delle conoscenze di un tale Pierpaolo Sileri che, citando verbatim Internet, “è un politico, chirurgo e accademico italiano, dal 1º marzo 2021 sottosegretario di Stato al Ministero della salute nel governo Draghi.” Insomma, mica pizza e fichi!

In un suo recente, illuminante intervento in quell’esempio di televisione che fa dell’obiettività e della completezza d’informazione la sua ragione di esistere (credo che tutti abbiano capito che parlo de La7) il politico, chirurgo e accademico ha edotto il popolo sul fatto che il famoso “vaccino” ricevuto per grazia divina al fine di combattere il terribile morbo...

leggi tutto...

Il testamento dell'agnello

il blog di stefano Dec 19, 2021

Molto di quanto è essenziale che io sappia per essere un uomo me lo insegnò mia madre: parole, poche; fatti, solo fatti e nient’altro. Uno dei pilastri del comportamento, almeno secondo quanto mi è stato infilato in testa, è il perdono: non un atteggiamento di facciata, ma qualcosa che ormai sgorga in modo naturale da quello che chi non conosce l’anatomia chiama cuore. Non un merito: solo un modo involontario di essere.

Se l’istinto, forse l’impulso, a perdonare ce l’ho dentro, e questo serve soprattutto a me perché mi fa vivere in pace con me stesso, da un po’ di tempo m’interrogo su quali siano i confini entro cui posso permettermi di giostrare. Io posso perdonare chi mi ha fatto del male. Di questo ho il diritto. Lo posso fare anche se chi mi ha offeso non se ne pente, semplicemente perché si tratta di fatti miei. Ma quando i fatti non sono più miei? Insomma, posso io perdonare qualcuno che...

leggi tutto...

Scienza: il caro estinto

il blog di stefano Dec 16, 2021

Lo confesso: io non presto molta attenzione ai “virologi” televisivi. E nemmeno la presto a quelli che, chissà perché, ci ostiniamo ad etichettare come “politici”. È inevitabile, però, che io viva in un mondo pesantissimamente influenzato da “virologi” e da “politici” che mi dettano la corretta via o, almeno, quella del gregge.

Lo so: tutto ciò che ho studiato nella mia vita è da buttare, e altrettanto da buttare è il frutto di mezzo secolo di ricerca con qualche scoperta che, in tutta modestia, qualcosa vale. O, almeno, varrebbe se la scienza sperimentale, vale a dire quella che all’incirca da Galileo in poi è chiamata scienza, valesse.

Oggi, grazie al progresso che caratterizza i nostri tempi, la ricerca non è più necessaria. Anzi: è fastidiosa. Quanto alla scienza, abbiamo assistito alla sua provvidenziale scomparsa tra applausi entusiastici e sospiri...

leggi tutto...

Il concetto ligure della libertà

il blog di stefano Dec 15, 2021

Della Liguria apprezzo tanti aspetti. Qualcuno, però, fatico a digerirlo.

Ammetto di non avere idea di chi, in quella splendida regione, abbia partorito il concetto di libertà modificata, ma mi piacerebbe incontrarlo per potergli chiedere un campione di cervello da analizzare al microscopio elettronico. Vedi mai che si trovasse una spiegazione (https://www.imolaoggi.it/2021/12/15/vaccino-ai-bambini-montanari-la-comunicazione-della-regione-liguria-mi-ha-gelato-il-sangue/)

leggi tutto...

I diabolici terrapiattisti

il blog di stefano Dec 10, 2021

Un paio di giorni fa ero a Torino, città diabolica, nel covo dei diabolici no vax. C’ero come spettatore e non in altra veste perché io posso parlare solo di scienza e dei risultati che otteniamo in laboratorio, ed evidentemente il mio non sarebbe stato un argomento intonato alla riunione.

Ad intervenire sono stati per lo più filosofi e giuristi i quali, come era inevitabile, qualche scivolone scientifico l’hanno fatto, dimostrando pure quanto la disinformazione alla Goebbels abbia colpito anche loro. Qualcuno è pure precipitato in modo allarmante, come è stato il caso di un magistrato (mi pare di aver capito ormai pensionato) che si era “informato” come a lui pareva giusto e ragionevole, forse addirittura lodevole, fare: telefonando ad un amico medico. Sentendo le enormità che venivano faticosamente eruttate, posso pensare soltanto a due possibilità: 1. Il magistrato (ex?) non ha capito niente; 2. Il medico...

leggi tutto...

Se vuoi avere successo...

il blog di stefano Dec 09, 2021

Una delle cose che ho imparato vivendo senza volerlo su questo poco nobile pianeta è che si può imparare da chiunque. È così che ho imparato anche dal ragionier Giuseppe Grillo, osservandone i comportamenti ed ascoltandone le esternazioni, la più imperitura nella mia memoria delle quali era quella che ammoniva: “Se vuoi avere successo, punta sui cretini,” pensiero ricavato, probabilmente, dalla sua esperienza personale. Ammetto di aver sempre provato ribrezzo per quell’insegnamento, ma è così, fedeli a quel precetto, che si comportano i nostri nuovi padroni.

Stamattina, reduce da una giornata dove ho ascoltato filosofi e magistrati esibirsi, qualcuno spericolatamente, su argomenti in parte a loro ignoti e, in parte, malintesi, mi sono svegliato in un albergo dove, contrariamente alle mie abitudini, ho lasciato voce alla televisione.

Tra le enormità che ormai fanno parte integrante del modo di pensare (?) e, di...

leggi tutto...

Un cavallo per i somari

il blog di stefano Dec 07, 2021

Di certo io non sono all’altezza di discettare sull’arte della guerra, ma mi pare che una conduzione di successo non utilizzi mai un’arma sola. Più attacchi, scientemente differenziati nei tempi e nei modi, possono agire in modo sinergico, moltiplicando l’efficacia del belligerante.

Lasciando da parte il significato letterale della parola, una guerra può essere combattuta senza ricorrere alla volgarità delle armi, siano queste una mazza primitiva o satelliti orbitanti intorno al Pianeta. Come? Semplicemente operando sulla psiche delle vittime designate. Un esempio ormai storico, magari un po’ ingenuamente tenero, è quello del famoso e decantato volo su Vienna nel corso del quale il vate D’Annunzio, allora con il grado di maggiore, faceva cadere manifestini tricolori sulla testa degli austriaci (detto per inciso, di cui fummo alleati dal 1882 al 1915) in procinto di assistere al disfacimento comunque ormai ineluttabile...

leggi tutto...

Che volete da me?

il blog di stefano Dec 06, 2021

Cari, pochi lettori, capisco la vostra disperazione, ma cercate di rendervi conto che io non ho nessun potere. Questo oltre a non avere il tempo materiale per leggervi.

Stamattina ho acceso il cellulare, e da un solo indirizzo avevo ricevuto 43 messaggi, mentre da un altro i messaggi erano 97 e da un altro ancora 98. Altri si limitavano educatamente a qualche decina, senza contare gli audiomessaggi che, peraltro, io cancello immediatamente.

A questo si aggiungono centinaia di mail quotidiane, molte delle quali chilometriche, moltissime fatte di una serie ben nutrita di domande alle quali ho risposto centinaia di volte. In non poche altre mi chiedete appuntamenti che io non do a nessuno, se non altro perché da tempo non ammetto nessuno in laboratorio. Alcuni tra i pochi messaggi che leggo sono di protesta: perché non rispondo? Perché non chiamo al numero telefonico che mi avete lasciato? Risposta: non rispondo perché basterebbe leggere i miei libri per...

leggi tutto...

il marchese del Grillo

il blog di stefano Dec 03, 2021

Che cosa sarebbe successo anche solo pochi anni fa se qualcuno avesse proposto una serie di mostruosità come quelle che oggi sono considerate non solo “normali”, ma “necessarie”? Tornando indietro nel tempo, al mezzo secolo fa dei miei anni universitari, che cosa mi sarebbe accaduto se io avessi sostenuto una palese idiozia come la cosiddetta “immunità di gregge”? Che cosa sarebbe accaduto ad una ditta farmaceutica che immettesse sul mercato un prodotto senza avere eseguito la sperimentazione riconosciuta universalmente come il minimo indispensabile? Che cosa sarebbe accaduto a chi osasse somministrare un prodotto iniettabile, a maggior ragione se si trattasse di un vaccino o di qualcosa che come tale fosse presentato, in una spiaggia, in un supermercato, in un tendone per strada, dal parrucchiere…? Che cosa sarebbe accaduto a un medico che avesse preteso il cosiddetto “scudo penale”? Che cosa sarebbe accaduto a un...

leggi tutto...

Disperatamente bella e inutile

il blog di stefano Dec 02, 2021

Pubblico così come l’ho ricevuta una lettera indirizzata a Mario Draghi, personaggio che siede alla presidenza del Consiglio dei Ministri senza poter esibire il “pass” di un solo voto popolare. Il personaggio ha licenza di fare il bello e il cattivo tempo disponendo come meglio crede della vita, della libertà e della dignità (in ordine crescente d’importanza) di un popolo. E un popolo è un mosaico di tessere, ognuna delle quali è un essere umano unico e irripetibile la cui caratteristica è di essere libero.

Credo di aver vissuto abbastanza per avere la certezza che le parole della lettera cadranno nel vuoto se non, peggio, nel letamaio della più becera irrisione.

Non importa l’argomento di cui di volta in volta si tratti né quale sia l’opinione di chiunque. La sola cosa che importa veramente è che quell’opinione la si possa esprimere ed esercitare in libertà, così...

leggi tutto...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.