Tutte le dirette aggiornate, nuovi documenti e il nuovo video di Sara Elettrone: visita la library!

I cornetti del cardinale

il blog di stefano Nov 09, 2021

Confesso di avere un debole per i napoletani. Trovo affascinante, divertente e ricco d’insegnamenti il loro approccio alla vita, scanzonato, pragmatico e serenamente rassegnato alla vita da cui - perché no? – trarre il meno peggio.

All’incirca mezzo millennio fa proprio a Napoli vide la luce Carlo Carafa: un personaggio turbolento e godereccio che fu persino nominato cardinale da suo zio, il papa Paolo IV, pochi anni prima di finire strangolato per ordine del pontefice che sedette sulla cattedra di Pietro dopo lo zio. Una frase che potrebbe non essere sua ma che ne illustra la napoletanità è “vulgus vult decipi, ergo, decipiatur” che, per chi avesse distrattamente dimenticato l’idioma degli avi, traduco non proprio alla lettera grammaticale ma rispettandone il senso in “la gente pretende di essere imbrogliata e, allora, imbrogliamola.”

Ormai diversi anni fa mi trovavo a Napoli e percorrevo a piedi Via San Gregorio Armeno. Una delle tante botteghe, e chissà se quella esiste ancora, esibiva in vetrina decine di cornetti rossi portafortuna descrivendoli in un piccolo cartello per quello che erano, insieme con il prezzo modesto. Sul lato opposto della stessa vetrina stavano allineati cornetti apparentemente identici ai primi. Il loro prezzo, però, era più che doppio, e la spiegazione era riportata a chiare lettere: “Collaudati singolarmente.”

Credo sia inutile perdere tempo in spiegazioni e in commenti, e altrettanto inutile fare appello alla razionalità dei potenziali clienti. Resta il fatto che ad acquistare i cornetti “senza collaudo” erano decisamente in pochi, come mi confermò, con un sorriso, il proprietario del negozio dal quale pure io comprai un cornetto “collaudato” finito poi chissà dove.

Ancora senza perdere tempo, invito i miei pochissimi lettori ad accendere la TV e ad ascoltare “politici”, “virologi” e “giornalisti”. Poi li invito ad una passeggiata di meditazione a Spaccanapoli.

Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.